Vortex VTX 30 P in prova: tester e recensione su “MAD-Macchine Agricola Domani”

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 

 

Vortex VTX 30 P, la macchina operatrice per la preparazione del letto di semina, nella versione portata con larghezza di lavoro di 3 m, è stata testata e sottoposta a prova dagli esperti della rivista “MAD – Macchine Agricola Domani”.

Vortex VTX 30 P

 

Vortex VTX 30 P in prova: caratteristiche

Il modello Vortex VTX 30 P, nella versione portata con larghezza di lavoro di 3 m (larghezza di trasporto 3,15 m) nasce come macchina operatrice in grado di semplificare al massimo le operazioni in campo e versatile di fronte alle più svariate condizioni operative.

Scopo primario: eseguire il minor numero di passaggi possibile con conseguente contenimento dei costi colturali.

La macchina operatrice modello Vortex VTX 30 P, nella versione portata con larghezza di lavoro di 3 m (larghezza di trasporto 3,15 m), è data dalla combinazione di due operatrici (utilizzabili anche separatamente) per 2.650 kg di peso complessivo e una lunghezza totale di 3.470 mm.

Vediamo com'è composta in tutte le sue parti:

  • Nella parte anteriore è presente un telaio portante mono-trave di sezione rettangolare, su cui sono saldati, in maniera alternata fronte/retro e con interasse di 40 cm, i supporti per le ancore (7) e il dispositivo per l’accoppiamento ad attacco a tre punti.

  • L’erpice è formato da 22 utensili a disco e su entrambi i lati monta le paratie di contenimento della terra smossa dopo la lavorazione.

  • Il rullo posteriore è ad anelli (500 mm di diametro), con trave portante a sezione quadrata (100mm × 100 mm × 8 mm), ed è provvisto di raschiaterra.

  • La regolazione della profondità dei dischi è di tipo idraulico e avviene tramite i due martinetti per l’attacco dell’erpice al coltivatore.

 

vortex vtx 30 p particolari

Vortex VTX 30 P in prova: le impressioni del tester

A seguito di prova sul campo eseguita in condizioni medio-facili, il tester si è positivamente espresso ed ha affermato: “a fronte di una energica azione di disturbo operata dai diversi utensili, il terreno è risultato molto regolare, con il residuo colturale ben miscelato nel terreno smosso”.

Tra i singoli parametri presi in esame, particolarmente buoni sono stati valutati:

  • Struttura del telaio: “la robusta struttura aumenta la stabilità dell’operatrice mantenendo comunque una buona luce libera da terra in fase di lavoro

  • Regolazione della profondità dei dischi: “la regolazione centralizzata di tipo idraulico consente il rapido settaggio degli utensili in base alle condizioni operative

  • Dispositivi laterali di contenimento: “il sistema di connessione al telaio garantisce un’ampia libertà di movimento ai dispositivi laterali e la sagomatura verso l’interno della parte terminale accentua l’effetto di contenimento del terreno smosso

  • Raschiaterra: “la regolazione della posizione degli elementi del raschiaterra consente di modificare l’effetto di affinamento del terreno

L'articolo completo su MAD – Macchine Agricole Domani (n. 12/2020). Da leggere: caratteristiche tecniche dettagliate, descrizione completa della prova eseguita e impressioni complessive del tester.

mad macchineagricoledomani

 

 

 

 

Articolo completo disponibile anche per gli abbonati di Rivista digitale.

 

Parallel disc harrows with indipendent discs "VORTEX"

logo 40anni bianco

Specialists for over 40 years in the production of innovative equipment for the minimum tillage and the conservative agriculture and for over 10 years specialists also in the seeding machines.

FederUnacoma

Download the catalog

copertina catalogo